sabato 10 aprile 2010

In questa pittura di corpi





Dove termina la sua corsa l’immagine ( estenuata ) talvolta interviene la parola a rafforzarla.

L’immagine pittorica contiene in sé, nel suo statuto visivo innumerevoli parole-visioni, che vanno all’infinito, eppure, talvolta, alcuni pittori come Prisco De Vivo, sentono anche l’urgenza di esprimersi attraverso le metodologie proprie della poesia.

Pittore, scultore, poeta – così ama definirsi artista, che affida a queste tre voci la tripartizione della sua personalità artistica.

La pittura esercita il fascino della visione e viene da lontano, da anni di lungo e silente esercizio, e da sempre nuovi tentativi di definirsi in quanto esercizio pieno e totale di aree fantasmatiche.

Da subito, dal principio del suo operare per cicli pittorici, Prisco De Vivo ha sempre impattato le forti emozioni dell’espressionismo, che non lo hanno più abbandonato.

Cicli come i Ripari, gli Imbuti, le Macchine da Cucito, le Spose, le Modelle, e così via, hanno scalzato e rifiutato, la pittura come ozio, bella visione, piacevolezza, intrattenimento, per preferire invece termini pesanti quali, sforzo, impegno, attenzione, coinvolgimento, carne, sangue, materia.

La materia vera e propria la troveremo come è naturale, protagonista della scultura.

Artista è colui che compie il proprio periplo secondo le forme e i tempi delle proprie necessità esistenziali, che si avvinghiano come radici alla terra.

Ognuno è diverso dall’altro, appartiene soltanto a se stesso.

Anche il tempo è diverso, ma resta pur sempre “ Un abisso che dura alla superficie “ come annota Maria Zambrano.

In De Vivo, il tempo della pittura e delle sue immagini pastose di materia, mentre si rafforza nella ruvida concretezza della visione, si scioglie nella alchimia di colori che ridanno nuova vita e speranza, all’incedere muto della Storia.

Personaggi muti, anche quando non hanno in bocca l’uovo, o la pietra che chiude, ma che anche ferisce il corpo oggetto e bersaglio di pulsioni autodistruttive.

Il bersaglio, come al poligono, è innanzitutto il corpo; nell’arte è il proprio, su quello l’artista visivo saggia e sperimenta l’acutezza delle proprie frecce; poi trasferisce ciò che ha appreso e conosciuto sugli altri corpi.

E sono tanti i corpi che circolano in questa pittura di corpi, che si sforzano di mantenere integro il loro baricentro, per continuare a chiamarsi corpi.

La scultura proviene, all’inizio, da una dimensione intonsa - il suo luogo segreto dentro la materia non si lascia violare facilmente.

Quando De Vivo trasferisce le atmosfere espressioniste sperimentate sulla superficie piana della tela, nella rugosità e durezza della pietra, oppure ne ricerca il sembiante nascosto nell’argilla, prima che si solidifichi, egli agisce come il rabdomante che cerca l’acqua, vibra ad ogni passo, in ogni passo o movimento che compie, può esserci fonte o sorgente di vita, di archetipi, di ancestro.

E’ una sfida silenziosa contro il tempo; la forma non vuole farsi conoscere, sforzata immagine - essere svelata, nascere, parto di forme arcaiche nel fluire del moderno.

Eppure, da luoghi lontanissimi, severa, arcigna, corrucciata, essa non può rifiutarsi di affiorare, tanta e tale è l’astuzia della provocazione dell’artista, artigiano di forme, che essa cede e irrompe nel giorno.

La poesia, racchiusa nelle raccolte “ Dell’amore del sangue e del ricordo “, e “Dalla penultima soglia “, è fiore carnoso, vorace.

Di preferenza le luci non sono abbaglianti, anzi incupiscono come nella pittura del Seicento, degradano in ombre di luci, recitano litanie, ricordi sfibrati e dolenti irrompono nella consapevolezza dello sforzo che traduce il rimpianto in nuova forza espressiva, in altro incedere per luoghi affatto rassicuranti.

Suona così come verità fatale l’affermazione di Voltaire nel suo Zadig : “ Quaggiù tutto è pericoloso e tutto è necessario “.

Il pericolo dunque è condizione necessaria e ineliminabile per l’artista, e De Vivo lo sa.

Lo sa e procede a suo rischio nelle catacombe del suo pensiero, che scoperchia vasi di sangue raggrumato, tensioni e emozioni cristallizzate nel tempo; talvolta nella descrizione di interni in alcune sue poesie, sembrano ripresentarsi sentori crepuscolari: le ore non trascorrono, si spengono da sole, dopo che lo sguardo a lungo ha vagato, e esaminato sedie impagliate, santi sotto la campana di vetro – e, una geografia muta di luoghi che non hanno conservato più parole dicibili per l’artista – dove anche l’orizzonte, che impatta il Monte Somma, mentre cela alla vista il crudele Vulcano-Vesuvio, è già una altra storia, non di assestamenti, ma di ulteriori sommovimenti esistenziali.

Categories

abisso (1) abitazioni fatisccenti (1) abusi dei media (1) abusivismo (1) abuso sui minori (1) accoglienza (2) acque cristalline (1) Addio al filosofo Aniello Montano voce limpida e possente (1) adriano celentano (1) Agerola (1) Agosto (1) Agosto dei fuochi (1) aids (1) aiuto (2) alberi millenari (1) alchimia (1) alcool (1) ambiente (6) amicizia (1) Angrisano (1) anni sessanta (1) antichi borgi (1) antologica ugo marano al frac (1) Antonio Ciraci (1) Antonio Davide (1) approfondimenti tematici (1) Archeo Club 1989-2009: un ventennio di febbrile attività (1) archiettura (1) Area 24 art gallery (1) arte contemporanea (1) Arte e Ambiente (1) arte e emergenze ambientali (1) ArteCinema 2013 (1) arti visive (2) Artiaco 2014 (1) artisti solitari (1) arturo ianniello (1) Aspettando Obama (2) Augè (1) Autori e lettori dietro le sbarre (1) avanguardie (1) bambini (1) banca (1) Battisti (1) Benoit Conort (1) bohème (1) Boris Pahor: bisogna imparare a rispettare il corpo degli altri (1) brulichio dell'azzuro (1) bruno giordano (1) Buon lavoro Presidente (1) buonabitacolo (1) cagliari come sarno (1) camera oscura (1) campi di calcetto (1) Campi Flegrei (1) cani e gatti (1) cani senza nome (1) cantautori (1) carte trasparenti scenari (1) Castel dell'Ovo (2) Castellabate (1) Castello dell'Abate (1) Castello Monastero di Casaluce (1) cecchini (1) Cézanne (1) cicli (1) Cilento (1) cimitero (1) cinema (1) Circoli Artistici (1) Ciro Vitale (1) ciro vitiello (1) Come la passione (1) Compagni di strada (1) Conferenza e Mostra di Arturo Casanova (1) conflitto nei Balcani (1) contaminazioni (1) contestazione (1) contesto storico (2) convegno a Nola (1) convegno su Nitsch (1) corpi violati (1) corpo a corpo (1) Correale (1) costume (1) crisi (1) cronaca nera (1) Crotone (1) cubismo (1) cultura (2) cultura americana (1) Dalla pittura allo schermo (1) dalla terra dei fuochi (1) dalla terra dei fuochi performance museo civico roccarainola (1) degrado (1) delitto Avetrana (1) desaparecido (1) design (1) devastazione ambientale (1) di mezzo il mare (1) Diana D'Ambrosio e Franco Tirelli al Summarte di Somma Vesuviana (1) dimenticati (1) diritti umani (1) Disturb Scafati (1) dittatura (1) dittature (1) diversità (1) divertimento (1) dolore (1) Domenico (1) Domenico Fatigati ad Aversa. Altri Luoghi (1) Domenico Modugno (1) Donne in carne ed ossa (1) Dorfles (1) durata (1) edgar morin (1) editoria (1) Elogio del Cantar Storie di SalvatoreCasaburi (1) emarginazione (1) emergenza ambientale (1) emergenza cagliari (1) Emilio Villa (1) enti di natura (2) Enzo Cucchi (1) Enzo Marino (2) enzo rega (1) Equilibrio Compositivo di Fatigati (1) ercolano (1) ernesto de martino (1) Ernesto Terlizzi (1) eruzioni (1) ESENIN (1) esoterismo (1) esperimento culturale (1) EST MEMORIALE (1) estrazione contadina (1) esule (1) extracomunitari (1) Fabio Donato (1) Falleria La Conchiglia di Torino (1) faro (1) Fatigati (1) Fatigati alla Feltrinelli (1) Favara (1) febbraio 2015 (1) fede cieca (1) ferie (1) Ferro 3 (1) Fieramosca (1) film e documentari sull'arte (1) filosofia (1) fiordo (1) Fondazione Morra (1) Forma Artis (1) fosse comune (1) fosse comuni (1) foto ingannevoli (1) fotografia (5) franchismo (1) franco capasso (3) franco capasso poeta in chiarissima luce (1) frontiera (1) fuga (2) funerali (1) futurismo (1) Gaetano Romano (4) Gallo. (1) garcìa lorca (1) genio (1) genius loci (1) gente di rispetto (1) geometrie del vedere (1) Gerolamo Casertano al Pan (1) Gezim Hajdari: il corpo (1) Gibellina (1) Gines Vincente Fernandez (1) Giorgio De Chirico e 36 Artisti Contemporanei a TELAVIV (1) giugno popolare vesuviano (1) GiugnoPopolare Vesuviano (1) Giulio e Danilo De Mitri al FRAC (1) gomorra (1) guerra civile spagnola (1) Hommage au festval Polyphonix (1) i festival multiartistico (1) i giri d'angolo di salvatore violante a san giuseppe vesuviano (1) Iazzetta (1) il coraggio della poesia (2) IL CORPO E L'ANIMA (1) Il Futurismo (1) Il killer silenzioso (1) il laboratorio di Vittorio Avella (2) Ilia Tufano (1) illuminazioni (1) Imagocollettiva di artisti (1) incidente (1) incisioni (1) India 70 (1) infanzia (2) Informazione (9) Ingeborg Bachaman (1) inquinamento (1) installazioni (1) isabella nurigiani (1) joe lansdale (1) killer senza nome (1) Km 1720 (1) Kouros Aversa (1) l'aldilà (1) l'artista e il suo travaglio (1) L'Eleganza Discreta della Tecnica (1) l'elmo (1) L'Inquieta Giovinezza (2) L'occhio dell’ arte (1) L’amara scienza di Luigi Compagnone (1) L’isola che aspetta (1) l’orfano (1) L’uomo essere naturale (1) la barca/piroga e altre storie (1) la belva (1) la donna senza volto (1) La Memoria dell'Oblio (1) La notte volgeva verso l’alba (1) La piovra è ovunque (1) la poesia (1) La radicalità dell'avanguardia di Stefano Taccone (1) la solitudine dello scrittore (1) Laboratorio Creativo 1974/1976 (1) lager nazisti (1) lago d'Averno (1) lava (1) lavoro nero (1) le protagoniste femminili (1) legalità (3) Leone d'Oro Venezia 2013 (1) Leopardi e Chopin nei loro rapporti con i genitori (1) Lessio e Fatigati (1) lettera di franco capasso a jean-charles vegliante (1) Letteratura (6) libertà (1) liceo E.Medi di Cicciano (1) Liceo Parmenide (1) liliana borriello (5) lingua di fuoco (1) Longobardo (1) luce e materia (1) luci della memoria (1) Ludovico Corrao (1) Luigi Fontanella (1) Luigi Ghirri (1) Luisa Bossa (1) luoghi (3) mafia (1) Maggio 2005 (1) maggio 2014 palazzo mediceo ottaviano (1) Magnani (1) malattia mentale (1) Maram (1) Maram al-Masri (1) Marcello Cinque (3) Marcianise-Caserta. (1) Maria Zambrano (1) Mario Lanzione al Frac di Baronissi (1) Mario Persico (1) Marte (1) Mathelda Balatresi (1) mediterraneo (1) Metart Maggio 2004 (1) Miche Sovente (1) mimmo beneventano (1) Mimmo Beneventano vittime di camorra (1) Mine in Fiore (1) minoranze (1) Miriam Makeba (1) missione dell'artista (1) morale (1) mostra a cura di Rosemarie Sansonetti Bisceglie (1) mostra area 24 art gallery napoli (1) mostra Franco Cipriano allo Spazio Zero 11 (1) Mostra l'Officina Calcografica Il Laboratorio di Nola alla Grafica Metelliana (1) mostre arti visive (1) munch (1) museo madre di Napoli (2) Museo Pino Pascali (1) nato a rocca (1) Nato di Vincenzo De Simone (1) natura astratta e informale (1) Natura Reale di Felix Policastro (1) Nel vento solare della luce (1) nicola oddati (1) Nola (1) Non ci fu appello (1) Non colpite Selim (1) non-luoghi (1) notti di solstizio (1) Obama (1) occidente (1) oppositori (1) Orestiadi (1) oriente (1) Oriundi Superfici Sotterranee Maria Eudòxia Mellào (1) oscillazioni del gusto (1) ostinazione (1) ottavian art festival (1) Ottaviano (1) Paesaggi (7) paesaggio (1) Pagea Art (1) palafitte (1) palazzo mediceo ottaviano (1) paolo naldi (1) parigi (1) parola (1) Pasolini (1) Pasquale Cappuccio (1) pedofilia (1) Peppe Pappa (1) performace al museo civico roccarainola (1) Pier Paolo Patti e Ciro Vitale al DISTURB Scafati (1) pino daniele (1) pippo del bono (1) piromani (1) pittura (1) poesia (2) poesia contemporanea (1) poeta scomparso (1) poeti (1) Poeti dietro le sbarre (1) Polignano a Mare (1) Politelli (1) presentazione catalogo Carmine Di Ruggiero (1) Prigioniera dei colori (1) Prigionieri dei colori (1) Primavera dell'arte (1) principe di San Severo (1) profondità (1) profondo Sud (1) Progetti Minimi (1) provocazione (1) psiche (1) pubblico e privato (1) pulizia etnica (1) quaderno (1) quadrelle (1) qurantennale de La Roggia (1) radici (1) raffaele cantone (1) raffaele falcone (1) Rauschenberg (1) renato barisani (1) ribellione (1) Riccardo Dalisi (1) ricerca (1) rifiuti (1) rifiuto (1) rigenerazione (1) riscatto (1) risorgere alla vita (1) roberto saviano (3) rom (1) Rosaria Iazzetta (1) Rosario e Luigi Mazzella in dialogo con le Matres (1) rosarno (1) Rossellini (1) Sacro GRA di Gianfranco Rosi (1) saggistica (1) salento (1) salvaguardia (1) Salvatore Violante (1) Sassi di Matera (1) scavi archeologici (1) sciagura abruzzo (1) scomparsa Angelo Vassallo (1) Scomparsa Camillo Capolongo (1) Scritti d'Arte (14) Scritti di Prisco De Vivo (3) scultura contemporanea (1) scuole (1) secondo appuntamento con il Futurismo a Nola (1) sfruttamento (3) SIANI REPORTAGE PRIZE 2013 (1) sisma abruzzo (2) sociale (1) sogno (1) solidarietà (2) Solo per giustizia (2) Sotto gli occhi di tutti (1) sperimentazione (1) Sperimentazione Plastiche (1) Sperimentazione Plastiche e Resine (1) Sperimentazione Resine (1) spoliazione (1) stagioni (1) storia e internazionalità. al Tamarin Business Center (1) storie di artisti (1) storie di donne e d ribellione (1) strage (1) Suketu Mehta (1) Summarte (1) Sylvia Plath (1) Taide (1) teatro (1) teatro popolare campano e meridionale (1) Telemachos Pateris : Il Labirinto della Memoria (1) Terlizzi in mostra a Matera (1) Terra de Fuochi (1) terra del rimorso (1) terra madre (1) terremoto abruzzo (3) territorio (1) testo critico (1) Togliere il nome alle cose (1) transitory (1) Tuba (1) turismo (1) Tutto il mio folle amore (1) ulivo (1) Un legittimo pensiero (1) un poeta in viaggio (1) Un volto e un nome (1) unacoppiadi artisti in viaggio (1) unicità dello stile (1) Vallo della Lucania (1) veggente dell'arte (1) Venturo (1) viaggio (1) villaggio (1) vIncenzo de simone (1) vini (1) violenza (1) visi parlanti (1) Vittorio Avella (1) voci dal carcere (1) Voci dalla terra vesuviana (1) Volti di donna nella vita di G. Leopardi e F. Chopin (1) vulcano (1) Witkin (1) world social summit (1) XIII Edizione Land Art Campi Flegrei (1) xxi edizione festa del merlo maschio di Saviano (1)