giovedì 12 febbraio 2009


Il poeta e il musicista fanno dell’amore, accanto all’arte, la ragione della loro vita. Giacomo si innamorò, per la prima volta, della cugina Gertrude Cassi, venuta nel 1817 in casa Leopardi per accompagnare la figlia in collegio; incantato dalla bellezza della donna, timido e scontroso, non osa rivolgerle la parola; Gertrude dopo tre giorni riparte e Giacomo ne soffre intensamente.

Teresa Fattorini e Maria Berardinelli lasciano un segno più duraturo nell’animo del poeta, trasfigurate nella rievocazione poetica con il nome di Silvia e Nerina. Ma questi due amori sono “più romanzeschi che veri, lontani e prigionieri” (ricordi di Carlo Leopardi).

Anche per Chopin l’amore provoca il senso di sbigottimento avvertito dal Leopardi. Il musicista, nel suo ingresso in società, rimane attratto dalla bellezza e grazia femminile; una giovane cantante polacca: Costanza Gladkowska, è la prima donna che gli fa vibrare il cuore.

Non osa dichiararle il suo amore, si accontenta di accompagnarla al piano quando canta e la porterà nel cuore quando lascia definitivamente la Polonia: Costanza resterà soltanto un ricordo.

Nuovi volti di donna si affacciano nella sua vita sentimentale. Primeggia Maria Wodzinska, incontrata a Dresda, dotata di un’intelligenza vivissima e di un autentico temperamento di artista: dipinge, suona, canta.

Le sta per proporle di sposarlo, ma una febbre improvvisa lo tiene a letto. Quando ristabilitosi, le dichiara il suo amore, Maria non osa pronunziarsi senza il permesso dei genitori: questi sono consenzienti, ma rinviano all’estate futura la risposta definitiva.

Rientrato in Francia, un nuovo attacco del male debilita il musicista. Le lettere di Maria e dei familiari divengono improvvisamente fredde e lontane.

Chopin comprende che la sua proposta di matrimonio è stata rifiutata; allora, ferito nella sua dignità di uomo, per la prima volta, avverte il peso della solitudine.

Col passare degli anni Leopardi e Chopin si innamorano di donne intelligenti, vissute, prive perciò dell’incanto schivo dell’ingenuità. Teresa Carniani Malvezzi e Fanny Targioni Tozzetti per il poeta, Delfina Potocka e George Sand per Chopin rappresentano il nuovo ideale femminile, ricercate da uomini maturi ma non disposti a vivere accanto ad una donna che non partecipasse al loro mondo interiore.

Nel 1826 a Bologna, Leopardi conosce la contessa Malvezzi, nota per la sua cultura e attitudine letteraria. Egli ne parla con entusiasmo al fratello Carlo: “Nei primi giorni che la conobbi, vissi in una specie di delirio e di febbre…….viviamo insieme un’amicizia tenera e sensibile……..ha per me una stima altissima……….le sue lodi mi si convertono tutte in sangue e mi restano tutte nell’anima”.


Tutti si accorgono che Leopardi è innamorato, perfino il marito della donna che escogita un pretesto perchè il poeta diradi le visite, ormai infastidito dalla sua corte.

Costretto a rientrare a Recanati, Leopardi, per cinque mesi, attende notizie della contessa, ma quando gli giunge un libretto della signora con richiesta di giudizio, egli comprende il senso di tutto.

Ritornato a Bologna, dimentico del proprio malumore, le manifesta il suo amore. La contessa, sorpresa e indignata, chiamato il cameriere gli chiede: “Un bicchiere d’acqua per il signor Conte, assetato e accaldato”. Malgrado l’esperienza umiliante, amara, l’ansia di amore in Leopardi non si spegne.

Trasferitosi a Firenze, conosce la Tozzetti, di cui si innamora perdutamente. Fanny lo invita per dare un tono ai suoi ricevimenti e per vedere più spesso Antonio Ranieri, amico del poeta, per cui prova viva simpatia.

Leopardi è per lei solo un uomo molto istruito, capace di suscitare stima ma non amore anzi, quando egli le confessa il suo amore, manifesta la repulsione che prova per lui. Il poeta, ferito nel suo orgoglio, canta il suo dolore e delusione in canti eterni: “Il ciclo di Aspasia”.

La lirica “Aspasia” testimonia la sua illusione e delusione: la bellezza fisica della donna non corrisponde a quella dell’anima. Assume allora un’ostentata compiacenza di saggezza e libertà riconquistate ma, dietro la maschera di glaciale indifferenza, si nasconde un uomo triste, un piccolo gobbo, assetato d’affetto perchè la vita, privata del calore del sentimento “è notte senza stelle a mezzo al verno” (Aspasia verso 108).

Più fortunato l’amore di F. Chopin per Delfina Potocka, contessa polacca conosciuta a Dresda e rivista a Parigi. La contessa, provata dalla perdita di cinque figli, delusa dal comportamento del marito, passa noncurante da un amore all’altro.

Quando rivede Chopin la vita sembra sorriderle di nuovo; la coppia, presente nei salotti parigini, appare molto unita. La contessa però, influenzata dai suoi familiari, decide di riconciliarsi con il marito.

È stata l’amante appassionata di un breve periodo, ma Chopin desidera una compagna per tutta la vita, che crede di individuare in Maria Wodzinska, ma al suo rifiuto, egli ripiomba nello sconforto.

L’incontro con la scrittrice George Sand diverrà poi una relazione di 8 anni; la donna non ha attrattive fisiche, il suo fascino è di natura spirituale, il suo acuto spirito d’osservazione rivela una personalità inconfondibile.

Quando conosce il musicista è una delle scrittrici più ammirate e spregiudicate di Francia. Invece il musicista è in crisi, sta vivendo un momento difficile della sua esistenza.

La Sand gli offre la possibilità, con il suo celebre salotto, di frequentare un ambiente di cultura e di arte, indispensabile alla sua anima raffinata. Per sottrarsi all’indiscreta curiosità del pubblico, si trasferiscono nell’isola di Majorca anche per ritemprarsi.

Ma dopo i primi giorni trascorsi in un atmosfera incantata, Chopin ha un violento attacco di tisi; con l’arrivo dell’inverno rigido e triste la sua salute peggiora e la Sand lo cura solo con la tenerezza di un’amica.

Tornati in Francia i rapporti tra i due cambiano: solo un’amicizia tenera, piena di ammirazione li lega. Chopin però non sa dimenticare, per liberarsi del pensiero di lei parte per Londra: qui, il clima, l’intensa attività musicale, i continui ricevimenti, accelerano il decorso della malattia costringendolo a rientrare in Francia.

Le crisi si susseguono violente, gli amici affettuosi lo vegliano, ma non la Sand. Leopardi, il poeta privo di qualità fisiche e Chopin, il musicista pieno di fascino, pur avendo incontrato diverse donne, in realtà sono due grandi solitari, dì certo, è difficile saperli amare, comprenderli, perchè riesce quasi impossibile appagarne la sete di perfezione.

La malattia, nel poeta e nel musicista, è un’aggravante, ma non certo la causa prima del loro instabile umore, dovuto soprattutto ad ipersensibilità umana ed estetica. Quando il poeta e il musicista finiscono di essere gli innamorati dell’amore per divenire soltanto gli innamorati di un volto e di un nome, la loro vita sentimentale si identifica con la sofferenza. Ogni donna amata è stata soltanto una momentanea speranza che, nel dileguarsi, li ha fatti sentire più soli.


Liliana Borriello

Categories

abisso (1) abitazioni fatisccenti (1) abusi dei media (1) abusivismo (1) abuso sui minori (1) accoglienza (2) acque cristalline (1) Addio al filosofo Aniello Montano voce limpida e possente (1) adriano celentano (1) Agerola (1) Agosto (1) Agosto dei fuochi (1) aids (1) aiuto (2) alberi millenari (1) alchimia (1) alcool (1) ambiente (6) amicizia (1) Angrisano (1) anni sessanta (1) antichi borgi (1) antologica ugo marano al frac (1) Antonio Ciraci (1) Antonio Davide (1) approfondimenti tematici (1) Archeo Club 1989-2009: un ventennio di febbrile attività (1) archiettura (1) Area 24 art gallery (1) arte contemporanea (1) Arte e Ambiente (1) arte e emergenze ambientali (1) ArteCinema 2013 (1) arti visive (2) Artiaco 2014 (1) artisti solitari (1) arturo ianniello (1) Aspettando Obama (2) Augè (1) Autori e lettori dietro le sbarre (1) avanguardie (1) bambini (1) banca (1) Battisti (1) Benoit Conort (1) bohème (1) Boris Pahor: bisogna imparare a rispettare il corpo degli altri (1) brulichio dell'azzuro (1) bruno giordano (1) Buon lavoro Presidente (1) buonabitacolo (1) cagliari come sarno (1) camera oscura (1) campi di calcetto (1) Campi Flegrei (1) cani e gatti (1) cani senza nome (1) cantautori (1) carte trasparenti scenari (1) Castel dell'Ovo (2) Castellabate (1) Castello dell'Abate (1) Castello Monastero di Casaluce (1) cecchini (1) Cézanne (1) cicli (1) Cilento (1) cimitero (1) cinema (1) Circoli Artistici (1) Ciro Vitale (1) ciro vitiello (1) Come la passione (1) Compagni di strada (1) Conferenza e Mostra di Arturo Casanova (1) conflitto nei Balcani (1) contaminazioni (1) contestazione (1) contesto storico (2) convegno a Nola (1) convegno su Nitsch (1) corpi violati (1) corpo a corpo (1) Correale (1) costume (1) crisi (1) cronaca nera (1) Crotone (1) cubismo (1) cultura (2) cultura americana (1) Dalla pittura allo schermo (1) dalla terra dei fuochi (1) dalla terra dei fuochi performance museo civico roccarainola (1) degrado (1) delitto Avetrana (1) desaparecido (1) design (1) devastazione ambientale (1) di mezzo il mare (1) Diana D'Ambrosio e Franco Tirelli al Summarte di Somma Vesuviana (1) dimenticati (1) diritti umani (1) Disturb Scafati (1) dittatura (1) dittature (1) diversità (1) divertimento (1) dolore (1) Domenico (1) Domenico Fatigati ad Aversa. Altri Luoghi (1) Domenico Modugno (1) Donne in carne ed ossa (1) Dorfles (1) durata (1) edgar morin (1) editoria (1) Elogio del Cantar Storie di SalvatoreCasaburi (1) emarginazione (1) emergenza ambientale (1) emergenza cagliari (1) Emilio Villa (1) enti di natura (2) Enzo Cucchi (1) Enzo Marino (2) enzo rega (1) Equilibrio Compositivo di Fatigati (1) ercolano (1) ernesto de martino (1) Ernesto Terlizzi (1) eruzioni (1) ESENIN (1) esoterismo (1) esperimento culturale (1) EST MEMORIALE (1) estrazione contadina (1) esule (1) extracomunitari (1) Fabio Donato (1) Falleria La Conchiglia di Torino (1) faro (1) Fatigati (1) Fatigati alla Feltrinelli (1) Favara (1) febbraio 2015 (1) fede cieca (1) ferie (1) Ferro 3 (1) Fieramosca (1) film e documentari sull'arte (1) filosofia (1) fiordo (1) Fondazione Morra (1) Forma Artis (1) fosse comune (1) fosse comuni (1) foto ingannevoli (1) fotografia (5) franchismo (1) franco capasso (3) franco capasso poeta in chiarissima luce (1) frontiera (1) fuga (2) funerali (1) futurismo (1) Gaetano Romano (4) Gallo. (1) garcìa lorca (1) genio (1) genius loci (1) gente di rispetto (1) geometrie del vedere (1) Gerolamo Casertano al Pan (1) Gezim Hajdari: il corpo (1) Gibellina (1) Gines Vincente Fernandez (1) Giorgio De Chirico e 36 Artisti Contemporanei a TELAVIV (1) giugno popolare vesuviano (1) GiugnoPopolare Vesuviano (1) Giulio e Danilo De Mitri al FRAC (1) gomorra (1) guerra civile spagnola (1) Hommage au festval Polyphonix (1) i festival multiartistico (1) i giri d'angolo di salvatore violante a san giuseppe vesuviano (1) Iazzetta (1) il coraggio della poesia (2) IL CORPO E L'ANIMA (1) Il Futurismo (1) Il killer silenzioso (1) il laboratorio di Vittorio Avella (2) Ilia Tufano (1) illuminazioni (1) Imagocollettiva di artisti (1) incidente (1) incisioni (1) India 70 (1) infanzia (2) Informazione (9) Ingeborg Bachaman (1) inquinamento (1) installazioni (1) isabella nurigiani (1) joe lansdale (1) killer senza nome (1) Km 1720 (1) Kouros Aversa (1) l'aldilà (1) l'artista e il suo travaglio (1) L'Eleganza Discreta della Tecnica (1) l'elmo (1) L'Inquieta Giovinezza (2) L'occhio dell’ arte (1) L’amara scienza di Luigi Compagnone (1) L’isola che aspetta (1) l’orfano (1) L’uomo essere naturale (1) la barca/piroga e altre storie (1) la belva (1) la donna senza volto (1) La Memoria dell'Oblio (1) La notte volgeva verso l’alba (1) La piovra è ovunque (1) la poesia (1) La radicalità dell'avanguardia di Stefano Taccone (1) la solitudine dello scrittore (1) Laboratorio Creativo 1974/1976 (1) lager nazisti (1) lago d'Averno (1) lava (1) lavoro nero (1) le protagoniste femminili (1) legalità (3) Leone d'Oro Venezia 2013 (1) Leopardi e Chopin nei loro rapporti con i genitori (1) Lessio e Fatigati (1) lettera di franco capasso a jean-charles vegliante (1) Letteratura (6) libertà (1) liceo E.Medi di Cicciano (1) Liceo Parmenide (1) liliana borriello (5) lingua di fuoco (1) Longobardo (1) luce e materia (1) luci della memoria (1) Ludovico Corrao (1) Luigi Fontanella (1) Luigi Ghirri (1) Luisa Bossa (1) luoghi (3) mafia (1) Maggio 2005 (1) maggio 2014 palazzo mediceo ottaviano (1) Magnani (1) malattia mentale (1) Maram (1) Maram al-Masri (1) Marcello Cinque (3) Marcianise-Caserta. (1) Maria Zambrano (1) Mario Lanzione al Frac di Baronissi (1) Mario Persico (1) Marte (1) Mathelda Balatresi (1) mediterraneo (1) Metart Maggio 2004 (1) Miche Sovente (1) mimmo beneventano (1) Mimmo Beneventano vittime di camorra (1) Mine in Fiore (1) minoranze (1) Miriam Makeba (1) missione dell'artista (1) morale (1) mostra a cura di Rosemarie Sansonetti Bisceglie (1) mostra area 24 art gallery napoli (1) mostra Franco Cipriano allo Spazio Zero 11 (1) Mostra l'Officina Calcografica Il Laboratorio di Nola alla Grafica Metelliana (1) mostre arti visive (1) munch (1) museo madre di Napoli (2) Museo Pino Pascali (1) nato a rocca (1) Nato di Vincenzo De Simone (1) natura astratta e informale (1) Natura Reale di Felix Policastro (1) Nel vento solare della luce (1) nicola oddati (1) Nola (1) Non ci fu appello (1) Non colpite Selim (1) non-luoghi (1) notti di solstizio (1) Obama (1) occidente (1) oppositori (1) Orestiadi (1) oriente (1) Oriundi Superfici Sotterranee Maria Eudòxia Mellào (1) oscillazioni del gusto (1) ostinazione (1) ottavian art festival (1) Ottaviano (1) Paesaggi (7) paesaggio (1) Pagea Art (1) palafitte (1) palazzo mediceo ottaviano (1) paolo naldi (1) parigi (1) parola (1) Pasolini (1) Pasquale Cappuccio (1) pedofilia (1) Peppe Pappa (1) performace al museo civico roccarainola (1) Pier Paolo Patti e Ciro Vitale al DISTURB Scafati (1) pino daniele (1) pippo del bono (1) piromani (1) pittura (1) poesia (2) poesia contemporanea (1) poeta scomparso (1) poeti (1) Poeti dietro le sbarre (1) Polignano a Mare (1) Politelli (1) presentazione catalogo Carmine Di Ruggiero (1) Prigioniera dei colori (1) Prigionieri dei colori (1) Primavera dell'arte (1) principe di San Severo (1) profondità (1) profondo Sud (1) Progetti Minimi (1) provocazione (1) psiche (1) pubblico e privato (1) pulizia etnica (1) quaderno (1) quadrelle (1) qurantennale de La Roggia (1) radici (1) raffaele cantone (1) raffaele falcone (1) Rauschenberg (1) renato barisani (1) ribellione (1) Riccardo Dalisi (1) ricerca (1) rifiuti (1) rifiuto (1) rigenerazione (1) riscatto (1) risorgere alla vita (1) roberto saviano (3) rom (1) Rosaria Iazzetta (1) Rosario e Luigi Mazzella in dialogo con le Matres (1) rosarno (1) Rossellini (1) Sacro GRA di Gianfranco Rosi (1) saggistica (1) salento (1) salvaguardia (1) Salvatore Violante (1) Sassi di Matera (1) scavi archeologici (1) sciagura abruzzo (1) scomparsa Angelo Vassallo (1) Scomparsa Camillo Capolongo (1) Scritti d'Arte (14) Scritti di Prisco De Vivo (3) scultura contemporanea (1) scuole (1) secondo appuntamento con il Futurismo a Nola (1) sfruttamento (3) SIANI REPORTAGE PRIZE 2013 (1) sisma abruzzo (2) sociale (1) sogno (1) solidarietà (2) Solo per giustizia (2) Sotto gli occhi di tutti (1) sperimentazione (1) Sperimentazione Plastiche (1) Sperimentazione Plastiche e Resine (1) Sperimentazione Resine (1) spoliazione (1) stagioni (1) storia e internazionalità. al Tamarin Business Center (1) storie di artisti (1) storie di donne e d ribellione (1) strage (1) Suketu Mehta (1) Summarte (1) Sylvia Plath (1) Taide (1) teatro (1) teatro popolare campano e meridionale (1) Telemachos Pateris : Il Labirinto della Memoria (1) Terlizzi in mostra a Matera (1) Terra de Fuochi (1) terra del rimorso (1) terra madre (1) terremoto abruzzo (3) territorio (1) testo critico (1) Togliere il nome alle cose (1) transitory (1) Tuba (1) turismo (1) Tutto il mio folle amore (1) ulivo (1) Un legittimo pensiero (1) un poeta in viaggio (1) Un volto e un nome (1) unacoppiadi artisti in viaggio (1) unicità dello stile (1) Vallo della Lucania (1) veggente dell'arte (1) Venturo (1) viaggio (1) villaggio (1) vIncenzo de simone (1) vini (1) violenza (1) visi parlanti (1) Vittorio Avella (1) voci dal carcere (1) Voci dalla terra vesuviana (1) Volti di donna nella vita di G. Leopardi e F. Chopin (1) vulcano (1) Witkin (1) world social summit (1) XIII Edizione Land Art Campi Flegrei (1) xxi edizione festa del merlo maschio di Saviano (1)