lunedì 22 settembre 2008

Terra desolata

La terra desolata di cui parlo, non è quella del poeta americano T.W. Eliot, uno straordinario poeta conosciuto in tutto il mondo per l’importanza di questo suo testo di poesia, ma la terra di Castelvolturno, in provincia di Caserta, paesone sul mare cresciuto in maniera disordinata e abnorme da molti anni, e fortemente popolato come altri comuni limitrofi, da immigrati di varie etnie, che da anni si sono resi stanziali.

All’inizio, alcuni decenni or sono, arrivarono per lavorare soprattutto nelle campagne alla raccolta del pomodoro, come nella Piana del Sele, o nelle campagne in provincia di Foggia; nigeriani, ghanesi, congolesi, e tanti altri.

Poi successivamente nelle altre attività prevalenti sulla zona, edilizia, caseifici, manovalanza in genere, di tutti i tipi e molto spesso soggetti ancora oggi a cattive condizioni di vita.

Poi è arrivata la prostituzione, invasiva, massiccia, onnipresente, un vero e proprio business, a tutte le ore del giorno e disseminata e praticata sul territorio, e nelle pinete marittime che un tempo emanavano effluvi da capogiro.

Poi è arrivata nefasta la droga, la più terribile di tutte le epidemie, perché porta con se interessi molto forti e morte sicura.

E’ terribile la sorte toccata a questi luoghi un tempo bellissimi, luoghi di villeggiatura dal sapore mediterraneo e dall’agricoltura fiorente, dove le bufale pascolavano placide e producevano l’ottimo latte per le famosissime mozzarelle.

Il degrado ambientale è esteso a macchia d’olio e si allarga sempre di più, per chi soprattutto attraversa questi paesi costieri d’estate ( non che negli altri periodi dell’anno sia meglio ) registra in tutta la sua ferocia il brutto che avanza, come “ una ferita dell’anima “ per usare una espressione dello psichiatra Luigi Zoja, che nessuno ha meritato - dominare su tutto.

Castevolturno è soprattutto un lungo interminabile viale a scorrimento veloce, l’antica strada Domitiana aperta dai Romani per le loro campagne belliche e per i loro spostamenti verso la capitale, e ancora assurge a questo ruolo la strada più trafficata d’Italia, pericolosissima per le alte velocità praticate da automobilisti senza scrupoli.

Ai lati della strada, da una parte il mare un tempo limpido e profumato, e ora asserragliato dal cemento selvaggio che in trent’anni ha rovesciato molti metri cubi di calcestruzzo anche sui suoli demaniali, sradicando pinete storiche, e innestando orribili condomini e villette per i mesi estivi, tirate su in fretta senza nessuna cura, e dall’altro lato tanti negozi e esercizi commerciali, in una continua sequenza ininterrotta di bar, caseifici, mobilifici, articoli per il mare.

Su questo scenario si è già soffermato lo scrittore Antonio Pascale con il saggio “ La città distratta “

che ha preso in esame questi luoghi ma anche la strada Sannitica, quella che da Caserta porta verso Benevento, ben cogliendo il dato antropologico della mutazione del territorio, un tempo esclusivamente agricolo, e ora invaso da un brutto dilagante consumismo senza radici, che lo scrittore individua nella fattezza degli edifici, molti lasciati allo stato grezzo, nelle insegne luminose intermittenti degli esercizi commerciali che si inseguono senza discontinuità lungo la grande e anonima arteria.

Luoghi in cui il senso di spaesamento è forte, l’estraniazione sottile si infiltra sempre di più.

Ora, ma era già in atto da anni, una violenza cieca si è impadronita di questi luoghi, dove organizzazioni criminali con forti interessi sul territorio mantengono e impongono a colpi di armi da fuoco, la loro legge, come è avvenuto in questi giorni di fine Settembre, con un bilancio di sei cittadini di colore ammazzati e uno ferito gravemente.

In conseguenza di questo grave fatto di sangue, gli immigrati hanno innescato la scintilla della protesta, dando fuoco ad autovetture, bruciando cassonetti, distruggendo tutto il possibile, una sorta di giornata di guerriglia urbana, per rivendicare i loro diritti calpestati, e per ribadire che la stragrande maggioranza di loro lavora duramente ed è sfruttata regolarmente, e non ha niente a che fare con lo spaccio di droga.

Una pericolosa polveriera quella di Castelvolturno, che sembrava custodita alla meno peggio, ma che in questi giorni attraverso le immagini televisive che giungono ad ogni ora nelle nostre case, restituisce il senso esatto di una grande banlieu in preda al panico, con cui occorre fare i conti e con cui soprattutto lo Stato deve dialogare, individuando la strada più appropriata di intervento, che non sia solamente quella della repressione, troppo sbrigativa e superficiale.

La priorità è certamente liberare il territorio dalla morsa che lo attanaglia, e dagli interessi che da anni lo hanno asservito ad un potere parallelo fuori dalle leggi dello Stato.

Poi infrastrutture, dialogo, convivenza, accettazione, se non rimarranno parole vuote e inutili proclami, avranno un seguito.

Non dimentichiamo che noi italiani siamo stati un popolo di emigranti, e sin dagli inizi del Novecento le grandi ondate storiche hanno sbarcato i nostri connazionali in diversi continenti della terra, dove le condizioni di vita non erano facili, e gli sfruttatori erano sempre dietro l’angolo, e spesso operavano alla luce del sole – e anche allora l’integrazione sembrava un miraggio come l’araba fenice.

Per dire.

Categories

abisso (1) abitazioni fatisccenti (1) abusi dei media (1) abusivismo (1) abuso sui minori (1) accoglienza (2) acque cristalline (1) Addio al filosofo Aniello Montano voce limpida e possente (1) adriano celentano (1) Agerola (1) Agosto (1) Agosto dei fuochi (1) aids (1) aiuto (2) alberi millenari (1) alchimia (1) alcool (1) ambiente (6) amicizia (1) Angrisano (1) anni sessanta (1) antichi borgi (1) antologica ugo marano al frac (1) Antonio Ciraci (1) Antonio Davide (1) approfondimenti tematici (1) Archeo Club 1989-2009: un ventennio di febbrile attività (1) archiettura (1) Area 24 art gallery (1) arte contemporanea (1) Arte e Ambiente (1) arte e emergenze ambientali (1) ArteCinema 2013 (1) arti visive (2) Artiaco 2014 (1) artisti solitari (1) arturo ianniello (1) Aspettando Obama (2) Augè (1) Autori e lettori dietro le sbarre (1) avanguardie (1) bambini (1) banca (1) Battisti (1) Benoit Conort (1) bohème (1) Boris Pahor: bisogna imparare a rispettare il corpo degli altri (1) brulichio dell'azzuro (1) bruno giordano (1) Buon lavoro Presidente (1) buonabitacolo (1) cagliari come sarno (1) camera oscura (1) campi di calcetto (1) Campi Flegrei (1) cani e gatti (1) cani senza nome (1) cantautori (1) carte trasparenti scenari (1) Castel dell'Ovo (2) Castellabate (1) Castello dell'Abate (1) Castello Monastero di Casaluce (1) cecchini (1) Cézanne (1) cicli (1) Cilento (1) cimitero (1) cinema (1) Circoli Artistici (1) Ciro Vitale (1) ciro vitiello (1) Come la passione (1) Compagni di strada (1) Conferenza e Mostra di Arturo Casanova (1) conflitto nei Balcani (1) contaminazioni (1) contestazione (1) contesto storico (2) convegno a Nola (1) convegno su Nitsch (1) corpi violati (1) corpo a corpo (1) Correale (1) costume (1) crisi (1) cronaca nera (1) Crotone (1) cubismo (1) cultura (2) cultura americana (1) Dalla pittura allo schermo (1) dalla terra dei fuochi (1) dalla terra dei fuochi performance museo civico roccarainola (1) degrado (1) delitto Avetrana (1) desaparecido (1) design (1) devastazione ambientale (1) di mezzo il mare (1) Diana D'Ambrosio e Franco Tirelli al Summarte di Somma Vesuviana (1) dimenticati (1) diritti umani (1) Disturb Scafati (1) dittatura (1) dittature (1) diversità (1) divertimento (1) dolore (1) Domenico (1) Domenico Fatigati ad Aversa. Altri Luoghi (1) Domenico Modugno (1) Donne in carne ed ossa (1) Dorfles (1) durata (1) edgar morin (1) editoria (1) Elogio del Cantar Storie di SalvatoreCasaburi (1) emarginazione (1) emergenza ambientale (1) emergenza cagliari (1) Emilio Villa (1) enti di natura (2) Enzo Cucchi (1) Enzo Marino (2) enzo rega (1) Equilibrio Compositivo di Fatigati (1) ercolano (1) ernesto de martino (1) Ernesto Terlizzi (1) eruzioni (1) ESENIN (1) esoterismo (1) esperimento culturale (1) EST MEMORIALE (1) estrazione contadina (1) esule (1) extracomunitari (1) Fabio Donato (1) Falleria La Conchiglia di Torino (1) faro (1) Fatigati (1) Fatigati alla Feltrinelli (1) Favara (1) febbraio 2015 (1) fede cieca (1) ferie (1) Ferro 3 (1) Fieramosca (1) film e documentari sull'arte (1) filosofia (1) fiordo (1) Fondazione Morra (1) Forma Artis (1) fosse comune (1) fosse comuni (1) foto ingannevoli (1) fotografia (5) franchismo (1) franco capasso (3) franco capasso poeta in chiarissima luce (1) frontiera (1) fuga (2) funerali (1) futurismo (1) Gaetano Romano (4) Gallo. (1) garcìa lorca (1) genio (1) genius loci (1) gente di rispetto (1) geometrie del vedere (1) Gerolamo Casertano al Pan (1) Gezim Hajdari: il corpo (1) Gibellina (1) Gines Vincente Fernandez (1) Giorgio De Chirico e 36 Artisti Contemporanei a TELAVIV (1) giugno popolare vesuviano (1) GiugnoPopolare Vesuviano (1) Giulio e Danilo De Mitri al FRAC (1) gomorra (1) guerra civile spagnola (1) Hommage au festval Polyphonix (1) i festival multiartistico (1) i giri d'angolo di salvatore violante a san giuseppe vesuviano (1) Iazzetta (1) il coraggio della poesia (2) IL CORPO E L'ANIMA (1) Il Futurismo (1) Il killer silenzioso (1) il laboratorio di Vittorio Avella (2) Ilia Tufano (1) illuminazioni (1) Imagocollettiva di artisti (1) incidente (1) incisioni (1) India 70 (1) infanzia (2) Informazione (9) Ingeborg Bachaman (1) inquinamento (1) installazioni (1) isabella nurigiani (1) joe lansdale (1) killer senza nome (1) Km 1720 (1) Kouros Aversa (1) l'aldilà (1) l'artista e il suo travaglio (1) L'Eleganza Discreta della Tecnica (1) l'elmo (1) L'Inquieta Giovinezza (2) L'occhio dell’ arte (1) L’amara scienza di Luigi Compagnone (1) L’isola che aspetta (1) l’orfano (1) L’uomo essere naturale (1) la barca/piroga e altre storie (1) la belva (1) la donna senza volto (1) La Memoria dell'Oblio (1) La notte volgeva verso l’alba (1) La piovra è ovunque (1) la poesia (1) La radicalità dell'avanguardia di Stefano Taccone (1) la solitudine dello scrittore (1) Laboratorio Creativo 1974/1976 (1) lager nazisti (1) lago d'Averno (1) lava (1) lavoro nero (1) le protagoniste femminili (1) legalità (3) Leone d'Oro Venezia 2013 (1) Leopardi e Chopin nei loro rapporti con i genitori (1) Lessio e Fatigati (1) lettera di franco capasso a jean-charles vegliante (1) Letteratura (6) libertà (1) liceo E.Medi di Cicciano (1) Liceo Parmenide (1) liliana borriello (5) lingua di fuoco (1) Longobardo (1) luce e materia (1) luci della memoria (1) Ludovico Corrao (1) Luigi Fontanella (1) Luigi Ghirri (1) Luisa Bossa (1) luoghi (3) mafia (1) Maggio 2005 (1) maggio 2014 palazzo mediceo ottaviano (1) Magnani (1) malattia mentale (1) Maram (1) Maram al-Masri (1) Marcello Cinque (3) Marcianise-Caserta. (1) Maria Zambrano (1) Mario Lanzione al Frac di Baronissi (1) Mario Persico (1) Marte (1) Mathelda Balatresi (1) mediterraneo (1) Metart Maggio 2004 (1) Miche Sovente (1) mimmo beneventano (1) Mimmo Beneventano vittime di camorra (1) Mine in Fiore (1) minoranze (1) Miriam Makeba (1) missione dell'artista (1) morale (1) mostra a cura di Rosemarie Sansonetti Bisceglie (1) mostra area 24 art gallery napoli (1) mostra Franco Cipriano allo Spazio Zero 11 (1) Mostra l'Officina Calcografica Il Laboratorio di Nola alla Grafica Metelliana (1) mostre arti visive (1) munch (1) museo madre di Napoli (2) Museo Pino Pascali (1) nato a rocca (1) Nato di Vincenzo De Simone (1) natura astratta e informale (1) Natura Reale di Felix Policastro (1) Nel vento solare della luce (1) nicola oddati (1) Nola (1) Non ci fu appello (1) Non colpite Selim (1) non-luoghi (1) notti di solstizio (1) Obama (1) occidente (1) oppositori (1) Orestiadi (1) oriente (1) Oriundi Superfici Sotterranee Maria Eudòxia Mellào (1) oscillazioni del gusto (1) ostinazione (1) ottavian art festival (1) Ottaviano (1) Paesaggi (7) paesaggio (1) Pagea Art (1) palafitte (1) palazzo mediceo ottaviano (1) paolo naldi (1) parigi (1) parola (1) Pasolini (1) Pasquale Cappuccio (1) pedofilia (1) Peppe Pappa (1) performace al museo civico roccarainola (1) Pier Paolo Patti e Ciro Vitale al DISTURB Scafati (1) pino daniele (1) pippo del bono (1) piromani (1) pittura (1) poesia (2) poesia contemporanea (1) poeta scomparso (1) poeti (1) Poeti dietro le sbarre (1) Polignano a Mare (1) Politelli (1) presentazione catalogo Carmine Di Ruggiero (1) Prigioniera dei colori (1) Prigionieri dei colori (1) Primavera dell'arte (1) principe di San Severo (1) profondità (1) profondo Sud (1) Progetti Minimi (1) provocazione (1) psiche (1) pubblico e privato (1) pulizia etnica (1) quaderno (1) quadrelle (1) qurantennale de La Roggia (1) radici (1) raffaele cantone (1) raffaele falcone (1) Rauschenberg (1) renato barisani (1) ribellione (1) Riccardo Dalisi (1) ricerca (1) rifiuti (1) rifiuto (1) rigenerazione (1) riscatto (1) risorgere alla vita (1) roberto saviano (3) rom (1) Rosaria Iazzetta (1) Rosario e Luigi Mazzella in dialogo con le Matres (1) rosarno (1) Rossellini (1) Sacro GRA di Gianfranco Rosi (1) saggistica (1) salento (1) salvaguardia (1) Salvatore Violante (1) Sassi di Matera (1) scavi archeologici (1) sciagura abruzzo (1) scomparsa Angelo Vassallo (1) Scomparsa Camillo Capolongo (1) Scritti d'Arte (14) Scritti di Prisco De Vivo (3) scultura contemporanea (1) scuole (1) secondo appuntamento con il Futurismo a Nola (1) sfruttamento (3) SIANI REPORTAGE PRIZE 2013 (1) sisma abruzzo (2) sociale (1) sogno (1) solidarietà (2) Solo per giustizia (2) Sotto gli occhi di tutti (1) sperimentazione (1) Sperimentazione Plastiche (1) Sperimentazione Plastiche e Resine (1) Sperimentazione Resine (1) spoliazione (1) stagioni (1) storia e internazionalità. al Tamarin Business Center (1) storie di artisti (1) storie di donne e d ribellione (1) strage (1) Suketu Mehta (1) Summarte (1) Sylvia Plath (1) Taide (1) teatro (1) teatro popolare campano e meridionale (1) Telemachos Pateris : Il Labirinto della Memoria (1) Terlizzi in mostra a Matera (1) Terra de Fuochi (1) terra del rimorso (1) terra madre (1) terremoto abruzzo (3) territorio (1) testo critico (1) Togliere il nome alle cose (1) transitory (1) Tuba (1) turismo (1) Tutto il mio folle amore (1) ulivo (1) Un legittimo pensiero (1) un poeta in viaggio (1) Un volto e un nome (1) unacoppiadi artisti in viaggio (1) unicità dello stile (1) Vallo della Lucania (1) veggente dell'arte (1) Venturo (1) viaggio (1) villaggio (1) vIncenzo de simone (1) vini (1) violenza (1) visi parlanti (1) Vittorio Avella (1) voci dal carcere (1) Voci dalla terra vesuviana (1) Volti di donna nella vita di G. Leopardi e F. Chopin (1) vulcano (1) Witkin (1) world social summit (1) XIII Edizione Land Art Campi Flegrei (1) xxi edizione festa del merlo maschio di Saviano (1)