martedì 23 gennaio 2018


Da ieri sera al Campanile San Michele Arcangelo di Saviano, con la consueta cura di Felix Policastro, è stata inaugurata l'installazione di Nello Mocerino, artista, architetto, designer, dal titolo emblematico ' Sang e Anema '  che riporta alla mente la Napoli " città dei sangui " di molta letteratura dedicata alla città, dove nel corso dei secoli si sono sedimentate storie e leggende sempre vive sotto cenere di brace.
L'artista sensibilmente cerca di convogliare la forza espressiva dello sguardo come "momenti vissuti" - espressione questa di John Berger - che designa quelle circostanze in cui l'occhio non è un semplice registratore di sensazioni visive, ma uno scrutatore sensibile di problemi e qestioni irrisolte, sia per l'arte sia per la vita.
Il lento gocciolamento del liquido rosso da un contenitore sospeso alla volta del campanile, intensifica e restituisce senso interrogante al drappeggio di gesso bianco, materia o carne che chiama in causa corpi e schermi di corpi, forme o non forme evocate e sotto la spinta emozionale intraviste nel recupero della memoria atavica.
Nel dialogo, attraverso il tempo e le stagioni della vita, l'artista decodifica passaggi cruciali e interroga con veemenza in cerca di senso la vita e la storia.
 



venerdì 8 dicembre 2017




Domani sera dalle ore 19, al Borgo Casamale, l'antico quartiere medievale del paese vesuviano, sarà inaugurata la mostra SEMI TERRENA, dell'artista Mary Pappalardo presso O' Vascio, la galleria nuova realtà culturale, che intende interagire con giovan artisti visivi, poeti e ricercatori della parola, per la rinascita e la valorizzazione del quartiere.



E sia natura

Questi lavori di Mary Pappalardo riuniti   sotto il titolo  SEMI-TERRENO, provengono da terre conosciute e amate; l’artista non ha mai interrotto, pur vivendo e svolgendo la sua pratica artistica e professionale altrove – il profondo legame emozionale che la lega attraverso il genius loci, alla terra natia – l’agro di Somma Vesuviana – che riverbera luci e colori riflessi dalla materia  terragna di origina lavica e vulcanica.


E’ terra questa che non acquieta, ma sobilla.   
              
Nella pittura e nelle tecniche miste, i segni riposano ( mentre evocano ) nella materia, intrattengono una particolare relazione con la natura ( nelle terrecotte ancora più evidente ) di colori agiti come bava di lumaca, espressi dall’oro e dal blu cobalto, luminescenti, vivificanti.

E’ una chiamata in causa che la giovane artista attendeva da tempo ( i semi concettuali erano già apparsi nel ciclo Il giardino extraterreno ) – ora SEMI-TERRENO raccoglie e risponde segretamente alle altre voci della natura, perché il dialogo muto corpo-mondo ( esseri verticali ) continua, e le magnifiche cartografie che si sviluppano per cerchi concentrici ora registrano una nascita: semi e noccioli, nuove vite necessarie sulla terra arsa dal fuoco.

E’ terra questa che non acquieta, ma sobilla.  
               
L’uomo non è stato campione di saggezza, pensa l’artista, ha reciso le radici della natura rigogliosa per profitto vile, e al posto della piantumazione, ha preferito sotterrare.

Ora non resta che seguire il filo rosso tracciato dall’artista nel dedalo dei decumani del Borgo Casamale, lì dove nasce la storia antica di Somma, lì dove le fiammelle esoteriche, accese nel cavo delle zucche dialogano con il ciclo delle stagioni ( raccolto, penuria ) della Festa delle Lucerne, a cui certamente Mary Pappalardo non ha fatto mancare mai il suo segno.


Impresso nei sampietrini, calpestato e scolorito dalla pioggia, il colore colato a chiudere le ferite della terra resiste senza posa, viatico per uscire dal labirinto, piccola luce per abbracciare i luoghi natii.   

<< Come potrebbe tornare a essere bella, scomparso l’uomo, la terra >> recita Caproni, perentorio mentre cova la speranza di un nuovo inizio, perché << L’amore finisce dove finisce l’erba e l’acqua muore >> Dove sparendo la foresta e l’aria verde, chi resta sospira nel sempre più vasto paese guasto >>.

sabato 2 dicembre 2017












SCHELETRI, la mostra di opere in ferro di Ugo Cordasco che si inaugura domani alle ore 19 al Teatro Summarte di Somma Vesuviana, è la sintesi di arrivo delle sue più recenti ricerche; l’artista ha ridotto all’essenziale - ( da cui gli scheletri delle cose ) la materia adoperata, filo di ferro e lamierati ferrosi con cui fa appello alle forze della natura  invocando  il dialogo con lo spazio.

Si avverte nella fattispecie, che Cordasco architetto di formazione, non ha mai interrotto il dialogo con i segni e i vettori di forze della sua scienza, li ha soltanto dislocati nel contesto delle altre materie con cui è venuto in contatto ad un certo punto della sua esistenza.


Egli parla sommessamente di linee di forza, di sagome e di diagonali che racchiudono oppure limitano, l’accesso allo spazio ( esistenziale, comunicativo - L’Alfabeto dell’incomunicabilità ); e rigore di stampo minimalista nella cornice concettuale dell’Arte Povera ( che rifiutava di impiegare materie solenni o pregiate )  -  mentre trasformatosi artigiano della materia, la adopera  saggiamente con discrezione, e postosi in ascolto, come suggeriva  Eduardo Chillida,  accoglie il monito “ Ogni materia ha la sua voce, basta saperla ascoltare “.


Ma il lavoro concettuale sulla forma non gli ha impedito di riascoltare le voci profonde della natura e dei luoghi natii; nasce così La lavandaia  ( Sarno, 2014 ) opera posta a ricordo delle lavandaie che in quel luogo svolgevano le loro mansioni chine sulla pietra del lavatoio, e che certamente l’artista aveva  scorto da bambino.


Il dialogo con i luoghi della memoria ancora viva sotto cenere di brace, pone il sensibile artista nella condizione di dialogare con l’ambiente, mantenendo vive le radici culturali che attraverso il genius loci alimentano la nostra appartenenza e il nostro centro di gravità permanente.

Perché, ricorda Cechov nel 1888 “ Chi conosce la scienza sente che un pezzo di musica e un albero hanno qualcosa in comune, che l’uno e l’altro sono creati da leggi egualmente logiche e semplici “.


Le composizioni parietali perlopiù di piccole dimensioni, non traggano in inganno ; esse sono il concentrato del pensiero, modelli o prototipi di utopie in cerca di verifica e di destinazione.

Che forza questi SCHELETRI, con la loro rigorosa e silente semplicità nativa ( “ non sublime, annotava Zanzotto, ma nativa, a proposito della poesia, bene ambientale, che esiste allo stato libero, come un gas, una ferita perenne “ ) .

Categories

abisso (1) abitazioni fatisccenti (1) abusi dei media (1) abusivismo (1) abuso sui minori (1) accoglienza (2) acque cristalline (1) Addio al filosofo Aniello Montano voce limpida e possente (1) adriano celentano (1) Agerola (1) Agosto (1) Agosto dei fuochi (1) aids (1) aiuto (2) alberi millenari (1) alchimia (1) alcool (1) ambiente (6) amicizia (1) Angrisano (1) anni sessanta (1) antichi borgi (1) antologica ugo marano al frac (1) Antonio Davide (1) approfondimenti tematici (1) Archeo Club 1989-2009: un ventennio di febbrile attività (1) archiettura (1) Area 24 art gallery (1) arte contemporanea (1) Arte e Ambiente (1) arte e emergenze ambientali (1) ArteCinema 2013 (1) arti visive (2) Artiaco 2014 (1) artisti solitari (1) arturo ianniello (1) Aspettando Obama (2) Augè (1) Autori e lettori dietro le sbarre (1) avanguardie (1) bambini (1) banca (1) Battisti (1) Benoit Conort (1) bohème (1) Boris Pahor: bisogna imparare a rispettare il corpo degli altri (1) brulichio dell'azzuro (1) bruno giordano (1) Buon lavoro Presidente (1) buonabitacolo (1) cagliari come sarno (1) camera oscura (1) campanile sam Michele Arcangelo Saviano gennaio 2018 (1) campi di calcetto (1) Campi Flegrei (1) cani e gatti (1) cani senza nome (1) cantautori (1) carte trasparenti scenari (1) Castel dell'Ovo (2) Castellabate (1) Castello dell'Abate (1) Castello Monastero di Casaluce (1) cecchini (1) Cézanne (1) cicli (1) Cilento (1) cimitero (1) cinema (1) Circoli Artistici (1) Ciro Vitale (1) ciro vitiello (1) Come la passione (1) Compagni di strada (1) Conferenza e Mostra di Arturo Casanova (1) Confini (1) conflitto nei Balcani (1) contaminazioni (1) contestazione (1) contesto storico (2) convegno a Nola (1) convegno su Nitsch (1) corpi violati (1) corpo a corpo (1) Correale (1) costume (1) crisi (1) cronaca nera (1) Crotone (1) cubismo (1) cultura (2) cultura americana (1) Dalla pittura allo schermo (1) dalla terra dei fuochi (1) dalla terra dei fuochi performance museo civico roccarainola (1) degrado (1) delitto Avetrana (1) desaparecido (1) design (1) devastazione ambientale (1) Diana D'Ambrosio e Franco Tirelli al Summarte di Somma Vesuviana (1) dimenticati (1) diritti umani (1) Disturb Scafati (1) dittatura (1) dittature (1) diversità (1) divertimento (1) dolore (1) Domenico (1) Domenico Fatigati ad Aversa. Altri Luoghi (1) Domenico Modugno (1) Donne in carne ed ossa (1) Dorfles (1) durata (1) edgar morin (1) editoria (1) Elogio del Cantar Storie di SalvatoreCasaburi (1) emarginazione (1) emergenza ambientale (1) emergenza cagliari (1) Emilio Villa (1) enti di natura (2) Enzo Cucchi (1) Enzo Marino (2) enzo rega (1) Equilibrio Compositivo di Fatigati (1) ercolano (1) ernesto de martino (1) Ernesto Terlizzi (1) eruzioni (1) ESENIN (1) esoterismo (1) esperimento culturale (1) EST MEMORIALE (1) estrazione contadina (1) esule (1) extracomunitari (1) Fabio Donato (1) Falleria La Conchiglia di Torino (1) faro (1) Fatigati (1) Fatigati alla Feltrinelli (1) Favara (1) febbraio 2015 (1) fede cieca (1) ferie (1) Ferro 3 (1) Fieramosca (1) film e documentari sull'arte (1) filosofia (1) fiordo (1) Fondazione Morra (1) Forma Artis (1) fosse comune (1) fosse comuni (1) foto ingannevoli (1) fotografia (5) franchismo (1) franco capasso (3) franco capasso poeta in chiarissima luce (1) frontiera (1) fuga (2) funerali (1) futurismo (1) Gaetano Romano (4) Gallo. (1) garcìa lorca (1) genio (1) genius loci (1) gente di rispetto (1) geometrie del vedere (1) Gerolamo Casertano al Pan (1) Gezim Hajdari: il corpo (1) Gibellina (1) Gines Vincente Fernandez (1) Giorgio De Chirico e 36 Artisti Contemporanei a TELAVIV (1) giugno popolare vesuviano (1) GiugnoPopolare Vesuviano (1) Giulio e Danilo De Mitri al FRAC (1) gomorra (1) guerra civile spagnola (1) Hommage au festval Polyphonix (1) i festival multiartistico (1) i giri d'angolo di salvatore violante a san giuseppe vesuviano (1) Iazzetta (1) il coraggio della poesia (2) IL CORPO E L'ANIMA (1) Il Futurismo (1) Il killer silenzioso (1) il laboratorio di Vittorio Avella (2) Ilia Tufano (1) illuminazioni (1) Imagocollettiva di artisti (1) incidente (1) incisioni (1) India 70 (1) infanzia (2) Informazione (9) Ingeborg Bachaman (1) inquinamento (1) installazioni (1) isabella nurigiani (1) joe lansdale (1) killer senza nome (1) Km 1720 (1) Kouros Aversa (1) l'aldilà (1) l'artista e il suo travaglio (1) L'Eleganza Discreta della Tecnica (1) l'elmo (1) L'Inquieta Giovinezza (2) L'occhio dell’ arte (1) L’amara scienza di Luigi Compagnone (1) L’isola che aspetta (1) l’orfano (1) L’uomo essere naturale (1) la barca/piroga e altre storie (1) la belva (1) la donna senza volto (1) La Memoria dell'Oblio (1) La notte volgeva verso l’alba (1) La piovra è ovunque (1) la poesia (1) La radicalità dell'avanguardia di Stefano Taccone (1) la solitudine dello scrittore (1) Laboratorio Creativo 1974/1976 (1) lager nazisti (1) lago d'Averno (1) lava (1) lavoro nero (1) le protagoniste femminili (1) legalità (3) Leone d'Oro Venezia 2013 (1) Leopardi e Chopin nei loro rapporti con i genitori (1) Lessio e Fatigati (1) lettera di franco capasso a jean-charles vegliante (1) Letteratura (6) libertà (1) liceo E.Medi di Cicciano (1) Liceo Parmenide (1) liliana borriello (5) lingua di fuoco (1) Longobardo (1) luce e materia (1) luci della memoria (1) Ludovico Corrao (1) Luigi Fontanella (1) Luigi Ghirri (1) Luisa Bossa (1) luoghi (3) mafia (1) Maggio 2005 (1) maggio 2014 palazzo mediceo ottaviano (1) Magnani (1) malattia mentale (1) Maram (1) Maram al-Masri (1) Marcello Cinque (3) Marcianise-Caserta. (1) Maria Zambrano (1) Mario Lanzione al Frac di Baronissi (1) Mario Persico (1) Marte (1) Mathelda Balatresi (1) mediterraneo (1) Metart Maggio 2004 (1) Miche Sovente (1) Michele Mautone (1) mimmo beneventano (1) Mimmo Beneventano vittime di camorra (1) Mine in Fiore (1) minoranze (1) Miriam Makeba (1) missione dell'artista (1) morale (1) mostra a cura di Rosemarie Sansonetti Bisceglie (1) mostra area 24 art gallery napoli (1) mostra Franco Cipriano allo Spazio Zero 11 (1) Mostra l'Officina Calcografica Il Laboratorio di Nola alla Grafica Metelliana (1) mostra Mary Pappalardo Somma Vesuviana (1) mostre arti visive (1) munch (1) museo madre di Napoli (2) Museo Pino Pascali (1) nato a rocca (1) Nato di Vincenzo De Simone (1) natura astratta e informale (1) Natura Reale di Felix Policastro (1) Nel vento solare della luce (1) Nello Mocerino architetto (1) nicola oddati (1) Nola (1) Non ci fu appello (1) Non colpite Selim (1) non-luoghi (1) notti di solstizio (1) Obama (1) occidente (1) oppositori (1) Orestiadi (1) oriente (1) Oriundi Superfici Sotterranee Maria Eudòxia Mellào (1) oscillazioni del gusto (1) ostinazione (1) ottavian art festival (1) Ottaviano (1) Paesaggi (7) paesaggio (1) Pagea Art (1) palafitte (1) palazzo mediceo ottaviano (1) paolo naldi (1) parigi (1) parola (1) Pasolini (1) Pasquale Cappuccio (1) pedofilia (1) Peppe Pappa (1) performace al museo civico roccarainola (1) Pier Paolo Patti e Ciro Vitale al DISTURB Scafati (1) pino daniele (1) pippo del bono (1) piromani (1) pittura (1) poesia (2) poesia contemporanea (1) poeta scomparso (1) poeti (1) Poeti dietro le sbarre (1) Polignano a Mare (1) Politelli (1) presentazione catalogo Carmine Di Ruggiero (1) Prigioniera dei colori (1) Prigionieri dei colori (1) Primavera dell'arte (1) principe di San Severo (1) profondità (1) profondo Sud (1) Progetti Minimi (1) provocazione (1) psiche (1) pubblico e privato (1) pulizia etnica (1) quaderno (1) quadrelle (1) qurantennale de La Roggia (1) radici (1) raffaele cantone (1) raffaele falcone (1) Rauschenberg (1) renato barisani (1) ribellione (1) Riccardo Dalisi (1) ricerca (1) rifiuti (1) rifiuto (1) rigenerazione (1) riscatto (1) risorgere alla vita (1) roberto saviano (3) rom (1) Rosaria Iazzetta (1) Rosario e Luigi Mazzella in dialogo con le Matres (1) rosarno (1) Rossellini (1) Sacro GRA di Gianfranco Rosi (1) saggistica (1) salento (1) salvaguardia (1) Salvatore Violante (1) Sang e anema (1) Sassi di Matera (1) scavi archeologici (1) Scheletri di Ugo Cordasco (1) sciagura abruzzo (1) scomparsa Angelo Vassallo (1) Scomparsa Camillo Capolongo (1) Scritti d'Arte (14) Scritti di Prisco De Vivo (3) scultura contemporanea (1) scuole (1) secondo appuntamento con il Futurismo a Nola (1) Semi Terrena (1) sfruttamento (3) SIANI REPORTAGE PRIZE 2013 (1) sisma abruzzo (2) sociale (1) sogno (1) solidarietà (2) Solo per giustizia (2) Sotto gli occhi di tutti (1) sperimentazione (1) Sperimentazione Plastiche (1) Sperimentazione Plastiche e Resine (1) Sperimentazione Resine (1) spoliazione (1) stagioni (1) storia e internazionalità. al Tamarin Business Center (1) storie di artisti (1) storie di donne e d ribellione (1) strage (1) Suketu Mehta (1) Summarte (1) Sylvia Plath (1) Taide (1) teatro (1) teatro popolare campano e meridionale (1) Telemachos Pateris : Il Labirinto della Memoria (1) Terlizzi in mostra a Matera (1) Terra de Fuochi (1) terra del rimorso (1) terra madre (1) terremoto abruzzo (3) territorio (1) testo critico (1) Togliere il nome alle cose (1) transitory (1) Tuba (1) turismo (1) Tutto il mio folle amore (1) ulivo (1) Un legittimo pensiero (1) un poeta in viaggio (1) Un volto e un nome (1) unacoppiadi artisti in viaggio (1) unicità dello stile (1) Vallo della Lucania (1) veggente dell'arte (1) Venturo (1) viaggio (1) villaggio (1) vIncenzo de simone (1) vini (1) violenza (1) visi parlanti (1) Vittorio Avella (1) voci dal carcere (1) Voci dalla terra vesuviana (1) Volti di donna nella vita di G. Leopardi e F. Chopin (1) vulcano (1) Witkin (1) world social summit (1) XIII Edizione Land Art Campi Flegrei (1) xxi edizione festa del merlo maschio di Saviano (1)